Video Corrado Guzzanti

Loading...

sabato 1 novembre 2008

Appunti sparsi

Sulla storia che volevo scrivere
In realtà volevo scrivere una storia ma proprio non mi viene fuori, che palle. La storia di Ulisse che cambia religione e viene iniziato a quella di Odino. Perchè Tiresia, mi pare, gli aveva detto che avrebbe fatto un altro viaggio attraversando le colonne d'ercole. Quindi Ulisse va li, supera qualche prova, si scopa una bella fica, e poi ritrova se stesso. Questo è un po' l'abc di tutte le storie che vengono raccontate. L'eroe si muove dal punto A al punto B e guadagna qualcosa. Oppure perde. Insomma c'è sempre un differenziale semantico che viene colmato. Ci ho in testa tutto e pure non mi esce. In mezzo ci volevo mettere dentro qualcosa di autobiografico, il fatto di Berlino e altre cose piu o meno personali che qualcuno di voi che legge già conosce. (Anche l'inserimento di dati della vita reale di chi scrive all'interno del prodotto di finzione è un dato abbastanza comune. Spesso poi ti rendi conto che la vita è in se più narrativa di qualsiasi storia..).
Ad ogni modo mi piaceva il concetto che lui si sente in debito per tutti i suoi compagni morti e cerca di salvarli scendendo a patti con divinità non Olimpiche.
Spero che qualcuno raccolga l'idea.

Un bel film
Un altra cosa di cui volevo parlare è un film molto bello che ho visto l'altra sera su Sky (questa volta non metto il link). Il film si chiama la musica nel cuore e racconta la storia di un bambino prodigio figlio di due ragazzi musicisti: lui chitarrista/cantante di una band rock/pop, lei violoncellista di fama internazionale.
Si incontrano una sera per strada sotto una luna mai vista e si amano. Ma sono subito costretti a separarsi. Lei rimane in cinta ma a causa di un incdente persa di aver perso il figlio, che viene dato a sua insaputa dal padre ad un orfanotrofio. Poi il film continua ed è bellissimo.

Gli studenti protestano
Ancora questa cosa dei cortei degli studenti. Stiamo diventando un paese fascista che quasi mi fa schifo. Anche per questo volevo scrivere la storia di ulisse che va nelle terre del nord. Bene fanno quindi gli studenti a protestare e a occupare le scuole. Per me la protesta studentesca è giusta a priori. La rivoluzione è un abito mentale che bisogna indossare da subito. Poi magari quando diventi grande lo metti meno in mostra. Però se non c'è l'hai nel tuo armadio sei un fiacco.


Il progetto ovo
Il mio amico giras sta lavorando ad un progetto, finanziato da Marcello dell'Utri, che vuole riscrivere la storia in senso revisionista, sfruttando la rete. In pratica si tratta di una enciclopedia video ispirata dalle teorie di una psicosetta a capo della quale vi è un tale Antonio Meneghetti.
Ma Giras è un rivoluzionario come me, e sono fiero che stia facendo questa cosa.
Se siete incuriositi questi sono un paio di link:
http://www.ilbenecomune.net/2008/ovopedia-la-prima-enciclopedia-storica-in-videoclip-secondo-verso-berlusconiano/
http://cblog.thule-italia.org/archives/3337-Ovopedia.html

Altro
Forse un giorno prenderò sul serio questo fatto della scrittura. Forse un giorno riuscirò a essere disciplinato a tal punto da scrivere una cosa si senso compiuto. Oppure sarò così indisciplinato che potrò mettere assieme tutti i pezzi separati che nel frattempo avrò continuato ad ammucchiare da qualche parte. Ora vado a correre.
A itaca è una splendida giornata. :)

2 commenti:

Fly-Sbu ha detto...

http://www.groovemagazine.it/Img/BackInBlack.jpg

BeriSeven ha detto...

Bene,
allora devo tornare a fare il rap.
:)

Video Silvio Berlusconi

Loading...

Blob - Video

Loading...

Video Michele santoro

Loading...